Mese: Luglio 2022

Il business della bellezza e la crescita della chirurgia plastica

Il business che può vantare una delle migliori prestazioni nell’ultimo decennio è quello della bellezza e in particolare il settore della chirurgia plastica e medicina estetica.

Sono infatti sempre di più gli italiani che si sottopongono a “ritocchini” per migliorare il proprio aspetto fisico, sentirsi meglio con sé stessi o eliminare i tessuti adiposi prima dell’arrivo dell’estate in modo da essere pronti per la prova costume.

Forte aumento delle prenotazioni

I dati riportati da dottori.it fanno notare come già nel 2019 le prenotazioni per interventi di chirurgia plastica fossero salite del 26% e, dopo un leggero rallentamento dovuto alla pandemia, abbiano ripreso ad accelerare nel 2021 crescendo addirittura del 67% rispetto al 2019 e del 130% in confronto al 2020. Questi dati si riferiscono solamente alle cliniche italiane e non tengono conto dei tanti connazionali che decidono di recarsi all’estero per inseguire prezzi migliori.

Ad aiutare la crescita delle prenotazioni è anche la maggiore sicurezza degli interventi grazie all’innovazione tecnologica degli ultimi anni, come ad esempio quella delle protesi di https://motiva.health/it/ che riescono a regalare seni più naturali con operazioni molto meno invasive.

I trattamenti più popolari

Sfogliando il rapporto di dottori.it si può scoprire quali sono stati i trattamenti più popolari tra gli italiani. Al primo posto troviamo la mastoplastica additiva, poi la liposuzione alle gambe con una crescita del 31%, ritocco amato dalle donne italiane, seguito dalla mastoplastica riduttiva al +29%.

A completare il podio è la liposuzione alla pancia con un aumento del 26%. Da notare anche la popolarità dell’addominoplastica, +16%.

Simili numeri anche per gli interventi legati alla chirurgia estetica del viso: i due più richiesti sono stati l’oculoplastica, +33%, e la blefaroplastica con plexer, +32% (lifting effettuato senza utilizzo di bisturi).

Oggi, inoltre, i trattamenti vengono spesso affiancati a sessioni di supporto psicologico per aiutare i pazienti a superare l’impatto del proprio cambiamento di aspetto che, nonostante sia positivo, può spesso risultare complicato da attraversare sia per i pazienti che per i loro familiari, come spiegato anche negli articoli di https://motiva.health/it/.

Tante nuove cliniche in Italia

A confermare il successo del business della bellezza in Italia è il fatto che l’Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino (in breve A.I.T.E.B) abbia superato i 300 iscritti. Questo dato mostra come siano sempre di più i chirurghi e gli operatori sanitari che scelgono di dedicare la propria carriera al mondo della chirurgia estetica e del benessere.

La pandemia inoltre ha spinto gli italiani a scegliere interventi al botulino mirati alla parte superiore del viso, quella appunto non coperta dalla mascherina, mentre adesso, con il cambio delle regole sanitarie, si sta ritornando ad avere una forte richiesta per rinvigorimento delle labbra, correzione del naso e ritocchi alle guance.

La possibilità di lavorare in smart working ha aiutato gli indecisi a lasciarsi andare e completare piccole operazioni poiché si è avuta la fortuna di poter evitare amici e colleghi, eliminando così le paure dei più timidi e di chi temeva gli sguardi indagatori dei conoscenti.